Vai al contenuto

Ananda Yoga Academy

Ananda Yoga Academy - maestra Elisa Vivian

Rino Siniscalchi

Rino Siniscalchi

Insegnante di Yoga – Autore del libro Trattato ragionato di Yoga

Il metodo proposto poggia sui principi classici della disciplina, secondo i quali Yoga è unione, un percorso che punta a rendere l’Uomo uno, cioè a riunire la sua parte più terrena e materiale a quella più elevata e spirituale.

 

 

La pratica parte dalla consapevolezza del corpo, con posizioni semplici ma che richiedono presenza mentale. A tal riguardo è fondamentale la percezione del respiro, poiché le posture yogiche non vanno assolutamente intese come una forma di esercizi ginnici più raffinati, bensì come la costruzione di strutture corporee in cui il respiro fluirà in una determinata maniera, agendo contemporaneamente sui piani fisico, psichico e, in definitiva, spirituale.

Grande importanza è associata alla corretta esecuzione delle varie posizioni, tenendo conto dei punti anatomici critici. Asana non è un obiettivo da raggiungere a ogni costo, bensì un ideale a cui si punta senza fretta, dando al corpo il tempo di accettare allungamenti e stimolazioni. E’ fondamentale che l’attenzione resti sempre dentro la persona, e ogni gesto sarà eseguito valutando la completezza del tutto, ovvero corpo e mente che operano insieme.

Yoga del Respiro punta a creare posizioni come strutture e canali, al cui interno si muove il respiro che, in tal modo, può raggiungere ogni parte dell’organismo. Fattore basilare è l’ascolto interiore, la percezione del soffio vitale. E’ proprio attraverso l’attenzione dedicata alla respirazione, intesa come energia sottile, e ai vari modi per diffonderla, che si crea l’unione fra mente e corpo. Tutto questo è determinante per sciogliere i muscoli e renderli elastici, recuperando la flessibilità che era andata persa per l’irrigidimento degli apparati muscolari. Di conseguenza, l’armonia che si crea nel corpo determina un pregevole equilibrio psicofisico, quale risultato della consapevolezza dell’atto respiratorio e dell’ascolto del corpo.